Giovanni Ciangottini
Giovanni Ciangottini

Giovanni Ciangottini ( 1912-1988)

Umbro di nascita, bolognese d’adozione, frequenta l’istituto d’Arte di Perugia e l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove è allievo di Virgilio Guidi - di cui diventa assistente dal 1939 al 1943 – e di Giorgio Morandi.

Dopo aver collaborato con Francesco Arcangeli (1940) alla rivista “Architrave”, apre la prima galleria privata d’arte moderna di Bologna (1942) scandalizzando i bolognesi con mostre di Carrà, De Chirico, Morandi, Severini, Corazza, Drei, Rosai, Sironi, Tomba, Tosi, Gentilini, Bartolini, De Pisis, Gatto, M. Pozzati. Dal 1945-1947 fa parte del gruppo di “Cronache” con L. Minguzzi, I. Rossi, A. Borgonzoni, P. Mandelli. La sua attività di gallerista prosegue con la Cupola, la Scaletta, il Cancello.

Come pittore, sin dalle prime personali dimostra acuta sensibilità, delicata ironia e un gusto fantastico che lo porta ad ordinare e dilatare gli spazi. Il filo conduttore della sua opera è il paesaggio marino e umbro, rappresentati in atmosfere stupite e sognanti. Per questo persistente diaframma fra realtà e fantasia F. Arcangeli lo definirà “neofuturista piuttosto che neocubista”. Ha partecipato più volte alla biennale di Venezia , nel 1964 con una personale presentata da G. Raimondi , alle Quadriennali di Roma ( 1952-1957) , alle mostre Italia-Francia a Torino ( 1951-1956) “all’Informale in Italia” a Bologna (1983). Espone in molte mostre personali in Italia e all’estero, fra cui alla galleria del Cavallino di Venezia, al Camino e alla Medusa di Roma, al Pozzo di Firenze.

Nel 1993, Bologna gli dedica un omaggio nell’ambito della Biennale d’Arte Contemporanea ; nel 1973 il terzo canale Rai gli dedica, a cura di F. Simongini, un servizio dal titolo “ l’Umbria di Ciangottini”.
E’ presente alla rassegna “Terra di Maestri” organizzata a Spello dalla provincia di Perugia.

Sue opere si trovano nelle gallerie d’Arte Moderna delle più importanti città italiane e in numerose collezioni private . Hanno scritto di lui F. Arcangeli, L. Anceschi, A. Bacillieri , R. Barilli, Pg. Castagnoli, A. Emiliani, A. Gatto, V. Guidi, C. Pozzati, G. Raimondi, A. Rinaldi, G. Ruggeri , F. Solmi , Cesare Gnudi , in particolare, ne ha curato la monografia “Ciangottini le fantasie di paese 1960-1970”.

Amava dire : “non ho incarichi di insegnamento, non ho titoli onorifici, non ho mai lavorato nè per Chiese nè per camere del lavoro nè per sedi di partito.”